momentum_integrated_1 hi-end

Dan D’Agostino, Momentum: suono che lascia senza fiato

Quando mi è stato chiesto di scegliere marchi ed apparecchi per videohifishop, ho messo un paletto ben preciso: non voglio conoscere i ricarichi, non voglio sapere cosa vi conviene di più e cosa meno. Voglio scegliere in piena libertà solo secondo criteri di qualità.

Questo mi ha fatto scegliere, senza patemi d’animo, e sapendo che ci sarebbe stata la solita scia di “ma quanto costa”, “è una follia” etc.etc., l’integrato di Dan D’Agostino, il Momentum. Costa tanto? Tantissimo? Quanto costa un Aston Martin? Ci sono oggetti che prescindono dal prezzo e dal fatto di poterseli permettere, vanno ammirati per come sono fatti e per quello che riescono ad esprimere.

GRAND-CRU hi-end

Grand Cru Horizon

La Grand Cru è l’ultima, in ordine di tempo, fatica di Benedeck e Thorn, l’Horizon è attualmente il più grande dei modelli in catalogo, il primo in ordine di tempo è stato il compatto Esssentiel. Entrambi i modelli fanno centro su un particolarissimo tweeter a nastro proprietario che ha caratteristiche tecniche e dunque sonore, differenti da qualsiasi altro tweeter a nastro io abbia ascoltato, In primo luogo la dolcezza che accompagna la grande definizione. Anche a volumi altissimi e anche con partner di amplificazione non eccelsi, il tweeter a nastro nella cui progettazione e realizzazione ha avuto un ruolo importante il progettista italo-ungherese Joseph Szall ( Aliante) non è esattamente identico nel modello compatto e nella Horizon.

PS-AUDIO-2 hi-end

PS Audio BHK Signature 250 e 300

Bascom King ha progettato due finali di potenza dentici nella elegantissima seppur spartana estetica, riempita di contenuti tecnici di livello straordinario. Stadio d’ingresso a valvole, stadio d’uscita a mos-fet, Componenti ultraselezionati a mano, circuito completamente bilanciato con stadi separati e isolati, nessun componente collegato alle superfici esterne, potenza (250 watt per canale per il Signature 250, 300 ma stesse dimensioni per ogni unità rispetto al 250 e quasi lo stesso peso, per il Signature 300 mono, potenza che raddoppia al dimezzarsi dell’impedenza, entrambi stabili sino a 0,5 ohm, stadi di alimentazione multipli con regolazione a mos-fet dedicati separatamente a ingresso e uscita, e mille altre finezze tecniche, che stanno lì non a magnificare la complessità del progetto, bensì a far dannatamente bene il proprio lavoro.

SUDGEN-A21a-SERIES-2-FRONT-2 hi-end

Sugden a 21

Il Piccolo amplificatore integrato inglese in pura classe A è un pezzo importante di storia dell’alta fedeltà. La prima versione risale a circa 30 anni fa e in questi sei lustri, questo vero e proprio gioiello è stato affinato e migliorato, sino alle versioni odierne, che oltre ad erogare maggiore potenza e ad avere ( è un puro classe A lo ripeto, e un puro classe A eroga la sua potenza massima da 6 Ohm in su) minori conflitti con le impedenze più basse, hanno anche maggior dettaglio e notevolmente incrementata dinamica, oltre a un’immagine stereofonica decisamente più ampia.

Caterham 7 Foto A 27 Luglio 2016

Caterham Seven Exclusive: time coherent compact monitor, 2016 edition

La Seven Exclusive nasce da un’idea estemporanea, da un pour parlez telefonico, da un semplice “sarebbe bello rifare le Cat”. Ma l’Ing. Giuseppe Prato di Aliante, responsabile della progettazione ci fece notare come il tweeter a cono in carta delle Cat7 non fosse più reperibile e nemmeno il woofer. Il che non ha scoraggiato nessuno di noi. Si è ripensata completamente, tranne che nel mobile la CAT 7 tenendo bene a mente i risultati sonori, con l’obiettivo addirittura di superarli. C’è voluto qualche mese di lavoro, l’individuazione di un eccellente tweeter anulare e la riprogettazione completa di un nuovo woofer, che per la sua complessità ha le componenti che provengono da ben tre costruttori differenti e viene assemblato a mano.